domenica 20 gennaio 2019

Stiamo cercando il “tuning”...

Comunicazione di servizio del Comandante:


"Buongiorno a tutti! 

Stiamo cercando il “tuning”...
Condividiamo con voi attraverso numerosi post il nostro progetto: portare una barca ad essere competitiva partendo dal presupposto di non avere niente se non tanta buona volontà, passione e know how.

Facciamo il punto: inizio 2017 abbiamo trovato uno sponsor che ci ha dato attenzione e ascolto coinvolgendolo nelle nostre scelte, motivandole e contenendo gli oneri al lumicino... e finalmente ne l’estate dello stesso anno abbiamo individuato la giusta imbarcazione per compromesso tra costi e potenzialità. 
Il nostro sguardo si posò su Lyx Blu un IMX 38 della X-yachts, acquistato poi ad ottobre poco prima della prima giornata di Campionato... da questo momento ci siamo dati tre anni per metterla in condizione di essere competitiva.
Dopo la trafila burocratica per iscriverla come barca scuola in modo da farla lavorare da subito, il nostro primo obiettivo fu di metterla in sicurezza.
Man mano che apprezziamo, uscita dopo uscita, le sue proprietà nautiche e le sue doti marine (su tutte la velocità in poppa e l’angolo di bolina) abbiamo stilato un elenco di precedenze e deciso di iniziare dal rigging
È così che siamo partiti cambiando le crocette (fatte su misura da una “filiale” della John Mast in Danimarca) e istallando un tuff luff race nuovo della Harken sostituendo lo snaturato rollafiocco, e qui ci siamo fermati e messi a studiare! 
Eh, sì... abbiamo preso in considerazione vari certificati di stazza per capire la direzione da imboccare per ordinare le nuove vele. La scelta si è posata sul Pentex come tipo di materiale e sul fiocco anziché un genoa per la vela di prua,

Scelte azzeccate poiché un sensibile miglioramento in termini di secondi al miglio sul certificato lo abbiamo ottenuto.
Oggi abbiamo sostituito con cime nuove una drizza spi, bracci e scotte spi, scotte fiocco, Cunningham e gli “inner” coi quali stiamo ancora tribolando cercando il giusto paranco per portare la bugna della vela di prua verso il centro dell’asse longitudinale della barca.
Il prossimo passo è l’istallazione di veri strumenti da regata e qui la scelta è stata facile: B&G. 
Vorremmo tutto subito ma non si può, anche qui il compromesso è d’obbligo vista la notevole spesa da affrontare, per fortuna crediamo di essere lungimiranti e avendo chiaramente in testa dove desidereremmo arrivare con la strumentazione race faremo un passettino alla volta istallando a bordo “pacchetti” in più momenti, ad oggi siamo in procinto di montare un “entry level” di assoluta qualità.
Già pensiamo alla prossima miglioria! Il tuning dell’albero. Non facile da azzeccare, ci vuole tempo e metodo. Abbiamo sia l’uno che l’altro. 
Ecco come procederemo: tre le posizioni dell’albero che vorremmo registrare attraverso bordi alternati di risalita e discesa del vento cercando le giornate simili per poter avere un ventaglio di osservazioni
È un po’ come cercare lo “zero” dal quale poi far partire le regolazioni in base alla forza del vento e lo stato del mare. Le posizioni sono quella attuale, quella con un leggero aggolettamento “zeppando” la mastra a prua e infine quella con un forte aggolettamento spostando il piede d’albero più a prua. 
Ad ogni uscita volta a l’analisi comportamentale dell’unità dovremo assicurarci che la carena sia pulita allo stesso modo, misurando angoli, velocità, VMG ecc. (con i nuovi strumenti sarà una passeggiata eseguire rilevazioni) e cercando più assetti con diverse tensioni e regolazioni del sartiame. 
Lo scopo è quello di inserire in tabella tutti i dati per apprezzare le differenze di rendimento delle prestazioni.



Il 2019 è iniziato con la quinta giornata del Campionato Invernale dopo la lunga pausa di Natale. Quest’anno non siamo stati particolarmente fortunati col meteo e purtroppo (o per fortuna) dobbiamo recuperare diverse prove
Vorremmo far bene al Trofeo Porti Imperiali, manifestazione di alto livello dove equipaggi e barche fortissimi da tutta Italia si sfidano nelle acque antistanti Fiumicino, per arrivarci al meglio crediamo che le restanti 5 giornate del Campionato e gli altrettanti relativi allenamenti debbano rientrare ne l’ottica di propedeuticità a questa manifestazione prevista per il 30 e 31 marzo.
Chi fosse interessato a entrare in equipaggio abbracciando il nostro progetto è il benvenuto, contattateci in ufficio la mattina dal lunedì al venerdì per avere tutte le informazioni sulle modalità di adesione.


Buon vento!"  


Per info e costi contattaci scrivendo alla nostra email info@centroitaliavela.it compilando il  form qui a lato o chiamaci (Lun./Ven. dalle 9.00 alle 13.00) allo 06.83970646

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 104 00192 Roma
Tel. 0683970646
Cell. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

0 commenti: