giovedì 10 novembre 2016

Come vestirsi alle regate del campionato invernale


Visto che ci stiamo impegnando nel campionato invernale più importante del Mediterraneo, iCampionato Invernale di Roma - Trofeo Città di Fiumicino



 con le sue 10 regate e relativi allenamenti e lezioni teoriche previste dal nostro corso di regata, ci siamo posti il problema di come vestirci per affrontare queste prove nel modo migliore.

Regatando in inverno non si deve sottovalutare le basse temperature ed occorre scegliere l’abbigliamento adatto. Partendo dalla temperatura dell’aria dovremo infatti togliere ancora parecchi gradi dovuti al cosidetto windchill, che ci fa percepire una temperatura piu’ bassa in caso di vento. Con temperatura dell’aria a 10 gradi una bolina in una ventina di nodi di vento si fa piuttosto tosta visto che la temperatura percepita è intorno allo zero.



Gli abiti tecnici per la vela sono realizzati in Gore-Tex, un tessuto che blocca l’acqua dall’esterno ma permette al vapore acqueo generato dalla sudorazione di uscire. 
Il restare asciutti diventa una questione abbastanza tecnica, bisogna allontanare il sudore dalla pelle il più rapidamente possibile, farlo evaporare e permettergli di fuoriuscire dalla cerata in Gore-Tex. Solitamente si fa riferimento a un sistema a tre strati, uno a contatto sulla pelle, uno che ci isoli termicamente, uno che ci protegga dall’acqua esterna.



Il sistema a tre strati che ci permette di sopportare anche le temperature più basse è composto da un base layer composto da calzamaglia in polyestere, calzettoni tecnici tipo quelli da sci, un pile (facoltativo a seconda della temperatura), il mid-layer tecnico, ovvero un completo salopette e giacca foderati internamente di pile ed esternamente da un leggero Gore-Tex, poi la cerata vera e propria, anch’essa in Gore-Tex da indossare sopra tutto. Gli stivali sono in neoprene gommato.  I modelli più evoluti hanno una ghetta che si mette sopra cerata per evitare che lavorando a prua con mare formato l’acqua riesca a farsi strada verso l’interno degli stivali.

I guanti termici in gomma da pescatore vi proteggono dal freddo in inverno, molto meglio dei guanti da velista (ottimi in estate), che diventano fastidiosi quando bagnati.

Vestirsi adeguatamente e restare asciutti in un ambiente ostile come quello della barca a vela non è sempre semplicissimo, se non avete vestiti tecnici ricordate alcuni punti fondamentali, evitate il cotone a tutti i costi e usate solo materiali sintetici come il pile o al massimo la lana, che può tenervi caldo anche da umida. Se vi sentite umidi per via del sudore non avrete altra scelta che cambiarvi e fare attenzione agli sbalzi di calore e gli sforzi improvvisi che vi fanno sudare.

Ecco una scaletta di abbigliamento da barca a vela in inverno
  • Cerata traspirante,
  • Un pile o un maglione sotto la cerata, 
  • Pantaloni cerata traspirante (salopette), 
  • Scarpe da barca (anche da ginnastica purché con suola bianca, o che comunque non lasci macchie nere sulla coperta). 
  • Intimo da barca sotto la cerata, in materiale traspirante o pile. 
  • Stivali in gomma (in alternativa alle scarpe)
  • Guanti da vela (con mezze dita)
  • Occhiali da sole, meglio se con laccetto per evitare che cadano in acqua e polarizzati per eliminare i riflessi sull’acqua
  • Cappello di lana
Per chi come noi regata d'inverno a latitudini non proibitive,  non c'è bisogno di spendere cifre folli, Decathlon offre molti prodotti dignitosi che svolgono il lavoro in maniera egregia.

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 104 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

0 commenti: