mercoledì 27 luglio 2016

In barca sempre con le scarpe (giuste) ai piedi!


Nella visione comune si tende a pensare, soprattutto per chi usa la barca solo nei periodi estivi, che a bordo si cammini a piedi scalzi. Per non rovinare la coperta, per non rovinare il teak e le varie superfici. E' una idea sbagliata e pericolosa ed ora spiegheremo il perché in barca le calzature sono molto importanti.



Tanti ostacoli sui quali farsi male
Le barche a vela, sono piene di ostacoli sui quali si può inciampare con dolorosissime conseguenze. Il trasto della randa, i bozzelli in coperta, il teak che scotta, l’antisdrucciolo: sono solo una piccola parte delle cose che possono procurarci dolori più o meno grandi e inattesi. Inoltre in caso di superficie bagnata non è detto che il piede nudo riesca ad avere una buona presa, anzi...



Perché le scarpe aperte non vanno bene
Le infradito, i sandali estivi tengono fresco il piede, ma sarebbe quasi come camminare scalzi dal punto di vista del risultato. Le parti più sensibili agli incidenti di bordo sono le dita dei piedi, molto delicate ed estremamente dolorose in caso di impatto. Le scarpe aperte infatti non proteggono il alcun modo le dita e sarebbe del tutto inutile indossarle, anche perché molto spesso non hanno una suola adatta alle superfici della barca.



Quali sono le scarpe migliori?
Le scarpe che usiamo a terra, specialmente se hanno la suola intagliata, non vanno bene, in quanto porterebbero a bordo sporcizia e soprattutto sassolini incastrati tra gli intagli, che danneggerebbero la vetroresina della coperta e ancor più grave la scala che scende e il pagliolato della dinette e delle cabine che sono in legno pregiato.



Esistono scarpe da barca per ogni stagione, quelle estive in particolare sono ad alta traspirabilità e lasciano il piede fresco e asciutto, ma soprattutto integro e sano in caso di inciampi. Le cose importanti da valutare quando si compra una scarpa da barca sono la suola, che deve essere adatta a lavorare su superfici bagnate, possibilmente bianca per non lasciare segni sulla coperta delle barche che per la stragrande maggioranza sono appunto di quel colore, la traspirabilità e il materiale in cui sono fatte.



Quindi il consiglio è questo: in barca sempre con le scarpe (giuste) ai piedi! Perderai (forse) un po di sensazione di libertà, ma non rischierai di rovinarti la tua vacanza per un inciampo!

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

0 commenti: