mercoledì 1 giugno 2016

Termini marinari: lettere N e O


Continuiamo la nostra serie di post dedicati alla conoscenza di tutti i termini marinari.




Continuiamo con i
Termini Marinari con la lettera N

Nadir: Il punto diametralmente opposto allo zenit.

Nautofono: segnalamento marittimo sonoro che emette un suono con una nota alta, udibile a molte miglia di distanza. Utilizzato in caso di nebbia.

Navata: Carico massimo trasportabile da un'imbarcazione di piccole dimensioni.

Navigatore: uomo del pozzetto, che fornisce al timoniere tutti i dati forniti dagli strumenti di bordo.

Navigazione costiera: navigazione effettuata in vista della costa, per cui il punto nave può essere determinato in base alla rilevazione di punti cospicui.

Navigazione da diporto: quella che si svolge a fini ricreativi o sportivi.

Navigazione stimata: quando il punto nave viene determinato non in base ad elementi oggettivi, ma stimato in base alla rotta, alla velocità ed al tempo trascorso.
Nodo:

  • misura di velocità. Un nodo equivale ad un miglio nautico all'ora.
  • legatura. I nodi più comuni in marineria sono: semplice, piano, savoia, parlato, gassa d'amante, bandiera, mezzo collo, eccetera.
Nocchiere, Nostromo: addetto al governo d'una nave.



e proseguiamo con i


Termini Marinari con la lettera O


Oblò: finestrino circolare a chiusura stagna situato sull'esterno dell'imbarcazione.

Occhio di cubìa: apertura nella parte prodiera della nave attraverso la quale passa la catena dell'ancora.

Ombrinale: fori o fessure praticate sulle murate per lo scolo esterno dell'acqua dalla coperta, spesso equipaggiati di "valvole di non ritorno".

Opera morta: la parte dello scafo al di sopra della linea di galleggiamento.

Opera viva: la parte dello scafo al di sotto della linea di galleggiamento. Vedi anche carena.

Onda: movimento superficiale delle acque.

Ordinata: Ciascuna delle costole che costituiscono la struttura portante dello scafo e ne definiscono la sagoma.

Ormeggiare, Ormeggio: Fissare l'imbarcazione nella posizione voluta, legandosi con cavi alle bitte, alle boe o dando fondo alle ancore.

Ortodromica: rotta che segue un arco di cerchio massimo. È il percorso più breve tra due punti.

Orza, Orzare: orientare la prua della nave in direzione del vento, riducendo l'angolo tra la direzione del moto e la direzione del vento.

Osteriggio: finestratura sul boccaporto che dà in coperta.



Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

0 commenti: