venerdì 27 maggio 2016

Termini marinari: lettera M


Continuiamo la nostra serie di post dedicati alla conoscenza di tutti i termini marinari.



Continuiamo con i
Termini Marinari con la lettera M

Madiere: pezzo centrale delle ossature del primo ordine, che appoggia direttamente sulla chiglia, per le navi in legno. Nelle navi in ferro, le ossature sono rinforzate nella parte più bassa al fondo della nave.

Maestra: l'albero principale dei velieri.

Maestro d'ascia: persona esperta nella costruzione di barche di piccola stazza.

Maglia: anello di una catena.

Malabestia: ferro da calafataggio.

Manica a vento: grande presa d'aria sulla coperta delle navi per l'aerazione dei locali sottostanti.

Maniglione: vedi grillo.

Maniglione Kenter, Maglia Kenter: finta maglia, formata da vari pezzi incastrabili tra loro, che permette di collegare due spezzoni di catena.

Mano di terzaroli: "prendere una mano" oppure " dare una mano " di terzaroli, significa ridurre la vela maestra (la randa). Lo si fa in caso di vento eccessivo, per dare maggiore stabilità alla barca.

Manovra: ogni cavo o anche catene, guarniti con i relativi accessori all'alberatura e alle vele.
  • Manovra alta: superiore alle coffe.
  • Manovra bassa: inferiore alle coffe.
  • Manovra di battaglia: di riserva in caso di rottura delle manovre guarnite
  • Manovra alla cappuccina: manovra per alzare e distendere la draglia di una vela a strallo volante, e la vela medesima.
  • Manovra chiara: liberarsi dai cavi.
  • Manovra di combattimento: cavi che si guarniscono in occasione di combattimento, per prevenire eventuali guasti dei colpi di cannone alle attrezzature.
  • Manovra corrente: Insieme di cime che consentono la regolazione delle vele: scotte, drizze, caricabasso, caricaalto...
  • Manovra fissa o dormiente: Insieme di cavi metallici o di tessile che sostengono l'alberatura: stralli, sartie, sartiole, paterazzi.

Marciapiede: nei velieri, è il cavo posto sotto al pennone sul quale si appoggiano i piedi per mollare o issare le vele.

Marea: innalzamento ed abbassamento periodico delle acque del mare.

Marittimo:
  • relativo al mare
  • chi naviga per professione, imbarcato su navi da carico, passeggeri, o altro.

Marra: Parte dell'ancora, in funzione della tipo, atta a penetrare nel fondo. Vedi anche l'unghia e il braccio

Marrano: sorta di bastimento Veneziano del XIV-XV secolo;

Martello: pezzo mobile della balestriglia, che scorreva su e giù nella freccia ad angoli retti.

Martello da calafai: termine marinaresco veneziano = Malabestia

Mascone: parte laterale verso prua.

Mastra: l'apertura in coperta attraverso la quale passa l'albero.

Matafione: cimetta posta in corrispondenza dei terzaroli della randa. Serve per raccogliere la vela quando una parte essa viene ridotta.

Match race: gara velica tra due imbarcazioni assolutamente identiche.

Mayday: parola utilizzata per indicare un'immediata necessità di aiuto.

Meda: piccolo punto di riferimento artificiale, generalmente utile ad individuare un allineamento o per segnalare secche o scogli affioranti.

Meolo: corda passante nel bordo di una vela, dalla parte della scotta, che aiuta a tendere quella parte della vela, spesso soggetta a vibrazioni svantaggiose per il rendimento.

Mercatore: un tipo di rappresentazione cartografica.

Meridione: altro termine con il quale si indica il Mezzogiorno, ossia il punto cardinale corrispondente al Sud.

Mezzana: albero poppiero dei velieri.

Mezzanave: a metà nave lungo l'asse longitudinale o quello trasversale.

Mezzomarinaro: attrezzo costituito da un'asta di legno o da un tubo di alluminio, alla cui estremità è sistemato un gancio, in ottone, altro metallo o materiale plastico, che viene usato per accostare o per allargarsi da una banchina o da un altro galleggiante. Il termine deriva dal fatto che, in passato, il compito di usare questo attrezzo era normalmente affidato ai marinai più giovani. Viene anche chiamato gancio d'accosto.

Miglio nautico: 1.85200 km, cioè la lunghezza di un minuto di grado sulla superficie terrestre. Il metro fu originariamente derivato come 1/40 000 000 della circonferenza terrestre, che è anche 360*60=21600 miglia marine. 40000 / 21600 = 1.85185185.

Miràglio: struttura di metallo di forma variabile e fissata in testa alle boe riportante segnali di indicazione o avvertimento. Deriva da MIRARE nel senso di guardare, prendere la mira.

Mollare: sciogliere un legame o un nodo, per esempio nella manovra di partenza si mollano i cavi lasciando libera la nave di andare.

Motore entrobordo: motore marino che si monta all'interno dello scafo delle piccole, medie e grandi imbarcazioni e navi.

Motore entrofuoribordo: motore marino che si monta a poppa in parte dentro lo scafo ed in parte fuori dello scafo delle piccole e medie imbarcazioni.

Motore fuoribordo: motore marino che si monta nello specchio di poppa delle piccole e medie imbarcazioni.

MPS: Vela asimmetrica simile al gennaker. Usata in crociera per la semplicità della manovra rispetto ad uno spinnaker. L'acronimo sta per Multi-purpose Sail, che indica la versatilità della vela.

Mura: manovra o cavo (corda) che serviva a mantenere nella voluta angolazione la vela. Con le vele quadre l'angolazione veniva regolata con due cavi o manovre: la mura sopravento, e la scotta sottovento. Nelle vele longitudinali, trapezoidali, triangolari, marconi etc, la mura non esiste in quanto il lato sopravento della vela è sempre collegato all'albero.
  • Angolo di mura: lo spigolo (bugna) inferiore e sopravento della vela (vele quadre) in cui veniva attaccato il cavo di mura. L'angolo inferiore adiacente era l'angolo di scotta.
  • Lato di mura: il lato della vela quadra sopravento.
  • Mure a sinistra, mure a dritta: il lato da cui proviene il vento. L'espressione mure a sinistra o mure a dritta non è lessicalmente sempre esatta. Infatti mentre è sempre appropriata con le vele quadre, con le vele longitudinali non avrebbe alcun senso. Infatti in questo tipo di vele il lato sopravento è sempre collegato all'albero e quindi al centro nave. L'espressione mure a sinistra o mure a dritta viene mantenuta in quanto il bordo(lato della nave) di mura è l'opposto del bordo di scotta.


Murata: la fiancata della nave.

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

0 commenti: