Patenti Nautiche

Ti offriamo corsi per la preparazione dell' esame per le patenti nautiche...

Regate

Con noi puoi partecipare sia a regate costiere sia di altura...

Servizi per la nautica da diporto

E' nostra convinzione che l'armatore debba essere libero di godersi senza pensieri le gioie della navigazione sulla sua imbarcazione...

Vacanze

Noi ti offriamo diverse possibilità per passare le tue vacanze in barca a vela...

Corsi di Vela

La nostra offerta didattica è varia e spazia dal corso base a quelo di regata...

Campionato Invernale

Come ogni anno, partecipiamo al Campionato Invernale di Roma - Trofeo Città di Fiumicino...

lunedì 29 febbraio 2016

Liz Clark

Liz Clark è una donna californiana di 34 anni che dal 2005 naviga nel Pacifico con una barca a vela di 40 piedi. 



Ha imparato ad andare in barca a sette anni su una piccola deriva rossa, a dieci, assieme ai genitori, ha navigato per 5.000 miglia e sei mesi in Messico, sulla barca di famiglia. Il viaggio la cambiò profondamente: le fece comprendere che desiderava più di ogni altra cosa proteggere il mondo dalla distruzione operata dall’uomo e, un giorno, essere comandante di una barca a vela



In seguito si è laureata alternando all’università l’attività di surfista (con risultati di rilievo a livello nazionale), finchè ha realizzato il suo sogno nel 2004, quando ha acquistato un Cal 40 (progetto di Bill Lapworth), costruito dal cantiere Jansen Marine nel 1966. La barca era in ottime condizioni ma ci sono voluti quasi due anni di duro lavoro per renderla un’imbarcazione oceanica, ribattezzata Swell.
Nell’ottobre del 2005 è finalmente salpata da Santa Barbara: con rotta verso sud. 
Nel primo anno, ha navigato in California, lungo la costa occidentale del Messico, a Panama, in America Centrale e alle isole Galapagos, ma sempre in compagnia, a turno, alcuni amici erano a bordo a farle da equipaggio.

Fino al 2006 quando ha fatto un viaggio di 20 giorni nel Pacifico del Sud assieme a sua madre, per poi proseguire da sola. 



Liz ha navigato per le acque della Polinesia Francese e del Kiribati, dove ha dovuto gestire una falla, riparata grazie alle doti marinaresche acquisite nel tempo.

Ambientalista convinta, la Clark si garantisce l’autonomia energetica con pannelli solari e generatori eolici, posa l’ancora a mano in modo da evitare di distruggere eventuali coralli e si è procaccia da sola il cibo pescando. 



Con un notevole spirito di iniziativa, ha cercato e trovato una serie di sponsor, da aziende di abbigliamento a società impegnate nell’ ecologico, che le consentono di continuare il suo lungo viaggio. Un viaggio che le ha permesso di entrare anche tra i candidati al prestigioso "Adventurers of the Year", il premio assegnato ogni anno dalla rivista National Geographic.



Ad oggi ha compiuto 25 mila miglia ed  è diventata un fenomeno mediatico , con pagine su tutte le testate del mondo, ma soprattutto sui social: è seguitissima su Instagram, Twitter, Facebook e il blog del suo sito di viaggio, una sorta di diario di bordo che ha chiamato "Liz Clark and the voyage of swell",  è seguitissimo.


Lei ha sicuramente realizzato il suo sogno di vela... Tu cosa aspetti?

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

venerdì 26 febbraio 2016

TAG Heuer VELAFestival 2016



Dopo il grande successo delle prime tre edizioni,   da giovedì 5 a domenica 8 maggio 2016, torna il “TAG Heuer VELAFestival”, che anche quest'anno sarà ospitato a Santa Margherita Ligure.

Se pensi che sia un evento mondano, scordatelo, se pensi sia solo un salone nautico sei fuori rotta. Il Festival della Vela è una manifestazione per appassionati, come se ne fanno in tutto il mondo, organizzata dal Giornale della Vela.  



Un momento dove appassionatiespositoriprofessionistimarinai si ritrovano per parlare la stessa lingua, quella della passione per il mare e per la vela. Una festa nel cuore di un porto vero dove protagonisti sono le barche, gli accessori e i marinai presentati da chi li conosce bene. 



Un porto ideale dove, come in uno yacht club, ti fermi anche per scambiare quattro chiacchiere davanti ad un buon bicchiere, vedere un eccitante video, visitare una mostra, partecipare a un evento, conoscere un marinaio che ha qualcosa da raccontarti, incontrare i velisti dell’anno



Anche quest'anno un occasione di provare l'ebrezza della competizione con la TAG Heuer CUP 2016la  veleggiata competitiva  a classifiche separate full / vele bianche (no Spinnaker no Gennaker) aperta a tutte le barche cabinate e non (derive) in cui è anche possibile trovare imbarchi singoli (tramite società di noleggio selezionate). 
La regata si terrà Sabato 7 maggio nella cornice dello splendido Golfo del Tigullio, con passaggio davanti a Portofino con partenza e arrivo davanti alle rive di Santa Margherita.

Quest'anno c'è anche una nuova iniziativa: #plasticfantastic : un tributo alle barche in vetroresina costruite tra gli anni 60 e il 1995 e che avrà luogo durante i quattro giorni della manifestazione.  50 anni fa infatti è stata costruita la prima barca in vetroresina di serie. Il VELAFestival festeggia questo momento storico con #plasticfantastic. Un tributo che vuole far diventare CULT, come lo meritano, migliaia di barche in vetroresina costruite tra la fine degli anni 60 e la metà degli anni 90 e rispettose del disegno iniziale del progettista.





DOVE SI SVOLGE LA MANIFESTAZIONE:
Santa Margherita Ligure  sul lungomare e la Calata del Porto.

Indirizzo: Calata del Porto 16038 Santa Margherita Ligure GE.

QUANDO SI SVOLGE
Da giovedì 5 maggio a domenica 8 maggio.

A CHE ORA
L’area espositiva è aperta ogni giorno dalle 10.00 alle 19.00 (giovedì  apertura ore 12, sabato chiusura ore 23.30, domenica chiusura ore 18). 
Ogni sera eventi dalle 18,30.

BIGLIETTI E PREZZI
Prezzo ingresso: gratuito.

Se vuoi sapere tutto della manifestazione, vai sul sito o sulla pagina Facebook.


Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

mercoledì 24 febbraio 2016

Vota il Velista dell' anno 2016


Il Velista dell’Anno è una manifestazione ideata e organizzata da Acciari Consulting nel 1991 per celebrare e premiare tutti i protagonisti della stagione velica dell’anno precedente.  Da allora è diventato il più importante ed ambito riconoscimento nel settore della vela. 
Molti dei più grandi nomi della vela italiana hanno ricevuto questo premio:  Paul CayardAlessandra SensiniGiovanni SoldiniFrancesco De AngelisVasco VascottoVincenzo Onorato... Tra i vincitori spiccano anche nomi importanti di navigatori oceanici come Matteo MiceliAlessandro Di Benedetto e Marco Nannini

E' un premio che tutti possiamo contribuire ad assegnare, votando on-line qui sul sito dedicato, dove possiamo scegliere tra i finalisti della XXII edizione, che sono: Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri (bronzo europeo Nacra 17), Giulia Conti  e  Francesca Clapcich (Mondiali 49er FX), Marco Gualandris e Marta Zanetti (Vela Paralimpica), Vasco Vascotto (Altura e monotipi), Michele Zambelli (MIni 650).



Potrai votare fino al 4 marzo prossimo
La premiazione avverrà in una serata di gala a Villa Mian, a Roma, il prossimo 7 marzo 2016.


La Giuria del Velista dell’Anno, che il 7 marzo prossimo, preso atto delle preferenze espresse dal pubblico, proclamerà i vincitori è composta da Carlo Croce, presidente della Federazione Italiana Vela e presidente della giuria, Carla De Maria presidente di Ucina – Confindustria Nautica, Luca di Montezemolo presidente del Comitato Roma2024, Carlo Mornati vice segretario generale del CONI e responsabile della preparazione olimpica e da Alberto Acciari ideatore del Premio. 


Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

lunedì 22 febbraio 2016

Queste regate non s'hanno da fare!


« "Or bene," gli disse il bravo all'orecchio, ma in tono solenne di comando, "questo matrimonio non s'ha da fare, né domani, né mai." »

L'accostamento con la minaccia del bravo a Don Abbondio dei "Promessi sposi di Manzoniana memoria è un po tirata per i capelli, ma a qualcuno sembra quasi di intravedere una sorta di volontà superiore ( e di chi poi? sfortuna, destino, ognuno la pensi come vuole... ) di non effettuare le regate del 35° Campionato Invernale di Roma - Trofeo Città di Fiumicino  a cui partecipa un equipaggio di allievi del Corso di regata organizzato da CentroItaliaVela e sponsorizzato dal Centro sportivo Villa Flaminia.


Di fatto tutte le regate ed allenamenti in programma dal 7 febbraio ad oggi, sono state rinviate o annullate per le condizioni meteomarine avverse (e questo ci sta, facciamo vela, dobbiamo sottostare alle leggi del mare e del tempo) oppure per fenomeni di altra natura, ma altrettanto incidenti, come le difficoltà di uscita dalla foce del Fiume Tevere presso Fiumara che avrebbero rischiato di precludere la partecipazione a gran parte degli equipaggi.
Il famoso (ed annoso)  problema della "barra" che si crea in foce quando il mare è un po mosso, che crea problemi alla navigazione in quel tratto, e che essendo un problema di non corretta gestione/manutenzione/programmazione di quel tratto di specchio acqueo, fa decisamente arrabbiare molte persone.

Ma come sono andate le cose?
Scopriamolo direttamente dalle comunicazioni di servizio del Comandante verso l' equipaggio:

7 febbraio ore 17:30
"...Oggi hanno (giustamente) annullato la prova. Vento da S fino a 30 kts e onda formata all'imboccatura hanno fatto desistere il Comitato di Regata da dare la partenza..."

8 febbraio ore 14:14
"...Comunicazioni di servizio: il Comitato di Regata ha stabilito che sabato 20 febbraio si gareggia per recuperare le prove non disputate, domenica 21 è comunque giornata di gara da svolgere come previsto. Sabato 13 abbiamo dunque istituito un allenamento straordinario dalle 9 alle 13.30 anche se al momento il bollettino non permette l'uscita, giovedì le convocazioni e maggiore chiarezza sullo stato del mare..."

12 febbraio ore 17
"Causa avverse condizioni meteo l'uscita di domattina è annullata."

20 febbraio ore 14
"Ennesima regata annullata, questa volta per causa barra sull'estuario. Ci riproviamo domani, appuntamento ore otto. Al momento è prevista meno onda all'imboccatura con, però, un possibile rialzo della cresta. Vento debole da ESE che gira a S, tempo soleggiato..."

21 febbraio ore 9
"La regata odierna è differita. Il segnale di avviso verrà dato alle ore 12"

21 febbraio ore 11,15

"Causa condizioni meteo marine non favorevoli, la regata odierna è annullata. Previste prove di recupero sabato 5 marzo..."

Insomma, qui sta crescendo la febbre da regata, questa astinenza forzata non fa altro che alimentarla sempre più.
Ma nessun timore, finirà come il romanzo... il matrimonio si farà! :-) :-)

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

venerdì 19 febbraio 2016

Pacchetto vacanza PasquaVela 2016

Continuando a pescare  nella nostra pagina dei Pacchetti Vela, ecco il nostro pacchetto per una Vacanza di Pasqua a Vela con partecipazione alla PasquaVela.




Quando: Dal 25 al 28 marzo

Dove: Porto Santo Stefano, Argentario, Toscana

CosaNon solo regate a bastone. Pasquavela è un evento storico nel panorama della vela italiana. Il livello è molto alto e gli equipaggi vengono da tutta Italia. La manifestazione è da vivere nella sua interezza e non perdere la festa della vela dell'Argentario, tuttavia essendo solo tre i giorni di regata, per coloro che volessero partecipare ma hanno inderogabili impegni si può ridurre l'adesione alla sola parte in acqua tra le boe da sabato a lunedì.



Programma: 
  • Venerdì 25 Marzo 09.30-17.00 Registrazione pesa equipaggi. 
  • Sabato 26 Marzo 09.00 Skippers briefing nel Villaggio Regate 11.00 Regata/e Al termine delle regate: evento sociale al Villaggio regate
  • Domenica 27 Marzo Regata/e Al termine delle regate: evento sociale al Villaggio regateCena per gli equipaggi presso lo YCSS. 
  • Lunedì 28  Marzo Regata/e Al termine delle regate: evento sociale e premiazione al Villaggio Regate


ComeSi consiglia di raggiungere Porto Santo Stefano senza auto, ci si può organizzare lasciandola a Roma in zona Prati Metro A Ottaviano, il rientro di tutto l'equipaggio è possibile effettuarlo col nostro minibus raggiungendo proprio la linea A della metro. La sistemazione per la notte è a bordo, sacchi a pelo sono necessari. Quando non previsto dal circolo organizzatore le cene saranno in pizzeria, i pranzi saranno al sacco a bordo tra una regata e l'altra. Per la partecipazione all'evento è obbligatoria la tessera FIV in corso di validità.

Quanto: La quota di partecipazione è fissata a 375,00 € a persona.

Cos'è compresoOneri fiscali, barca, gasolio, skipper, pernottamento a bordo in cabina doppia, iscrizione, cena al circolo, partecipazione agli eventi del Villaggio Regate, viaggio di rientro in minibus lunedì sera fino a Roma Prati metro Ottaviano. È compreso pure il trasferimento del 14 marzo.

Cosa non è compresoViaggio di andata per raggiungere S. Stefano, cambusa e eventuali cene in pizzeria, tessera FIV e tutto ciò che non è specificato in ciò che è compreso. Trasferimento Il prima possibile a partire dal 14 marzo.

Numero massimo di partecipanti: Solo 7 i posti disponibili.


Buon Vento 




Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

mercoledì 17 febbraio 2016

Pacchetto vacanza e spinnaker WE 18/20 marzo 2016

Pescato fresco fresco nella nostra pagina dei Pacchetti Vela, il nuovo pacchetto "Vacanza e Spinnaker week end 18/20 marzo 2016"


Quando: Imbarco venerdì 18 marzo ore 18.00 sbarco domenica 20 ore 18.00

Dove:  Porto S.Stefano, Argentario, Toscana

Cosa: Una mini crociera nell'arcipelago toscano di svago e di apprendimento all'uso dello spinnaker in crociera.



Programma

  • Ven 18 ore 18.00 imbarco e sistemazione nelle cabine a seguire briefing sicurezza e meteo con aggiornamenti sulla rotta.  Ore 20.30 cena in pizzeria e riposo a bordo. 
  • Sabato navigazione al Giglio pranzo al sacco e cena in rada con pernottamento alla fonda.
  • Domenica circumnavigazione di Giannutri, pranzo a bordo e rientro a Porto Santo Stefano, sbarco ore 18.00. 

L'uso dello spinnaker è previsto ad ogni lato al lasco della navigazione vento permettendo.

ComePer il pernottamento a bordo è indispensabile un sacco a pelo, una federa e un cuscino. Per i pasti e la cambusa a bordo ci organizzeremo secondo i gusti e le esigenze dell'equipaggio, potremmo prevedere (come già fatto molte altre volte) che ognuno
porti qualcosa.

Quanto: 250,00 € a persona

Cos'è compresoOneri fiscali, barca, skipper, gasolio, ormeggio a Porto Santo Stefano eventualmente anche tra sabato e domenica, gas da cucina, pulizie
finali.

Cosa non è compresoCene nei locali, cambusa e tutto ciò che non è specificato in ciò che è compreso

Numero massimo di partecipanti6 posti disponibili.



Buon Vento 



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

lunedì 15 febbraio 2016

I materiali con cui sono fatte le barche


Abbiamo parlato dei materiali utilizzati per la costruzione delle vele ed anche di quelli utilizzati per la costruzione delle cime. Oggi parleremo dei materiali con cui sono fatte le barche, in particolare parleremo delle resine utilizzate.



Il tipo di resina utilizzato per stratificare una barca è indicativo del livello della qualità della barca e di quello che sarà il suo prezzo finale.



Ortoftalica

E’ una resina con grande potere bagnante e buone caratteristiche meccaniche.

Il suo problema è che tende ad assorbire umidità e ha poca elasticità, il che, se non adeguatamente protetta con degli strati di resina vinilica o epossidica, favorisce l’insorgere di fenomeni  osmotici.

L’ortoftalica è la resina più economica tra tutte le poliesteri e viene comunemente usata per la fabbricazione di silos.

E’ molto usata anche nella costruzione d’imbarcazioni di qualità media per via del suo costo contenuto.



Isoftalica

E’ una resina con un buon potere impregnante e buone caratteristiche meccaniche

Ha un indice d’assorbimento dell’acqua molto basso,  un’ottima resistenza agli agenti chimici ed è molto elastica

Con un prezzo decisamente più alto della resina ortoftalica la isoftalica tende a non essere usata per manufatti che non richiedano le sue caratteristiche specifiche.

In genere, grazie al basso indice di assorbimento dell’acqua, è utilizzata per la fabbricazione di grandi serbatoi o per la stratificazione di scafi di qualità medio alta

In quest’ultimo caso, per quanto la sua molecola sia restia a legarsi con la molecola dell’acqua, è bene proteggere gli strati impregnati con isoftalica con della resina vinilica che ha un indice di assorbimento dell’acqua molto più basso.



Vinilica

Le caratteristiche più interessanti di questa resina per la costruzione delle barche sono l’alta resistenza al calore, l’elasticità e il bassissimo indice di assorbimento dell’acqua uniti ad una grande resistenza meccanica

Per queste sue caratteristiche è usata nella costruzione di scafi da regata dove il contenimento del peso è una priorità.

Con la resina vinilica si impregnano stuoie di vetro, di kevlar e di carbonio.

Il suo costo è circa il doppio della resina isoftalica.

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

venerdì 12 febbraio 2016

Italia 12.98

Proseguiamo con la nostra serie di post di recensione di barche, dedicati a tutti coloro che coltivano il loro Sogno Vela di comprarsi una barca.

Oggi parliamo dell'Italia 12.98 del cantiere Italia Yachts.



Presentata nel corso dell'ultimo Salone Nautico di Genova l'Italia 12.98, il nuovo modello di Italia Yachts una barca decisamente accattivante, con linee moderne che però mantengono una certa classicità nella poppa reversa che come sappiamo caratterizza i modelli di questo cantiere.



La barca è un fast cruiser, studiata per la partecipazione a regate di diverso genere oltre che per una lunga crociera
L’inclinazione sportiva, è assicurata dalla costruzione dello scafo in sandwich con rinforzi in carbonio, dalle appendici performanti con chiglia a T (realizzata a controllo numero con lama in acciaio e siluro in piombo) e dallo studio attento delle linee per assicurare un passaggio morbido sull’onda. 



Il layout della coperta si presenta ordinato e pulito, con le manovre che scorrono sotto i carter, le lande a murata e alla base della tuga, ed il tamburo del fiocco sotto coperta così come il bimini a protezione della lounge area. 



Il pozzetto, decisamente ampio, ospita la doppia timoneria, con due winch per la conduzione in equipaggio ridotto, e un trasto con scotta di randa alla tedesca
Il generoso piano velico a 9/10 prevede due ordini di crocette acquartierate, ed un potente gennaker di 140 mq per andare veloci nelle andature portanti. 



Gli interni, sono molto curati, prevedono 3 cabine e 2 bagni con cucina a L molto pratica e funzionale e tavolo da carteggio, disegnato in posizione frontale.



In sintesi L’Italia 12.98 è una barca dalla doppia anima: la regata e la crociera veloce (ma rilassante) e questo lo dimostrano alcune soluzioni adottate, come la spiaggetta a poppa comoda in crociera, ma ribaltabile e amovibile in regata.

Dati Tecnici:
Designer: Italia Yacht Design Team
Modello Italia 12.98
Cantiere Italia Yacht
Lung.f.t. 12,98  m
Larghezza 4,16  m
Pescaggio 2,20 m
Dislocamento 7.950  kg
Sup. velica 197 mq
Motore Diesel 40 hp
Cabine 3
Bagni 2

Buon Vento ... e ... Buoni Sogni! ;-) 

Buon Vento



Centro Italia Vela S.r.l.
Viale delle Milizie, 9 00192 Roma
Tel. 3356329180
Email info@centroitaliavela.it


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV