mercoledì 11 febbraio 2015

Come passare da un assetto a motore ad uno a vela


Usciti dal porto e raggiunta una ragionevole distanza di sicurezza (ricordiamo che in ambito portuale è vietata la navigazione a vela) ci si dispone con la prua al vento, si riduce la velocità del propulsore sino a raggiungere il minimo di governo, cioè quel tanto che basta per contrastare il vento ed il moto ondoso senza perdere la possibilità di governare.
  • Si tolgono i “gerli” ovvero i lacci che trattengono la randa sul boma. 
  • Se disponibile, si manda un uomo a piede d’albero che aiuterà ad alzare la vela. 
  • Si punta l’amantiglio e si molla scotta randa e wang
  • Si alza la randa e con il winch si mette in forza il lato di inferitura. 
  • Si molla l’amantiglio. 
  • Si cazza la scotta randa. 
  • Si punta il wang.
Fatto rientrare l’uomo a piede d’albero, si accosta e si assume una andatura di bolina, (se mure a dritta è meglio).
Si mette il motore a folle e apriamo il genoa cazzando la scotta di sottovento e contemporaneamente lascando la scotta che comanda l’avvolgifiocco.
Spegniamo il motore e ingraniamo la marcia indietro , cosi da bloccare l’asse e chiudere l’elica a pale mobili o comunque impedire la rotazione dell’elica a causa del flusso d’acqua.

Per  passare da un assetto a vela ad un assetto a motore invece, dobbiamo agire come segue:
Accertato che non ci siano cime in acqua, e di essere a ragionevole distanza di sicurezza dal porto, si mette l’invertitore a folle e si accende il motore.
  • Si assume una andatura di bolina
  • Si ammaina il genoa lascando la scotta di sottovento e contemporaneamente cazzando la scotta che comanda l’avvolgifiocco. 
  • Si manda un uomo a piede d’albero, si preparano i gerli e si mette in chiaro la drizza. 
  • Si punta l’amantiglio. 
  • Si ammaina la randa.

Buon Vento



Centro Italia Vela
Via Donatello, 20 00196 Roma
Tel. 3356329180


Dott. Massimo Francesco Schina 
Ufficiale di Navigazione del Diporto
Comandante Navi del Diporto
Esperto Velista FIV
Istruttore I Livello Yacht e/o Monotipi a Chiglia FIV

0 commenti: